Reiki Metodo R.A.U.

<– torna alla pagina Reiki

Definizione della disciplina
II Reiki Cosmico, denominato “Metodo Reiki R.A.U.”, è una disciplina Bio-Naturale finalizzata al reale equilibrio energetico di tutti gli aspetti di ogni Essere vivente (fisico, mentale, emotivo ed energetico).
E’ applicabile, oltre al regno umano, anche a quello animale e vegetale. Deriva dall’antico metodo tradizionale “Usui” cui il fondatore e ideatore Giuseppe Zanella ha apportato modifiche e integrazioni di allineamento della vibrazione del Reiki tradizionale alla Vibrazione Cosmica. Il Reiki R.A.U. è incentrato sulla trasmissione di energia cosmica equilibrata con frequenza costante, finalizzata all’acquisizione della capacità di stimolare le proprie energie vitali e riscoprire le potenzialità di ogni Essere, a livello manuale e mentale.
La metodologia, non invasiva, permette di canalizzare in maniera costante Energia Cosmica equilibrata, i cui benefici permangono nel tempo, stimolando un progressivo miglioramento della vitalità e dell’equilibrio globale della persona, sia a livello psicofisico che energetico.
Il Reiki Metodo R.A.U.:
– Potenzia e regolarizza la circolazione energetica in tutte le aree del corpo;
– Avvia processi di disintossicazione ed eliminazione delle tossine;
– Stimola le risorse di auto-guarigione;
– Allevia il dolore acuto e cronico;
– Rigenera i tessuti e induce un profondo rilassamento;
– Riattiva i sistemi endocrino, linfatico, circolatorio, digerente e genito-urinario;
– Rivitalizza il sistema nervoso e neuro-vegetativo;
– Rafforza il sistema immunitario;
– Contrasta efficacemente i danni dovuti ad errata alimentazione, inquinamento e stress;
1. Porta ad una reale trasformazione e riequilibrio in ogni aspetto personale (fisico, mentale,
emotivo ed energetico);
2. Crea un campo aurico che permette il non assorbimento delle energie alterate esterne (umane
o ambientali).

Profilo del Maestro Reiki Metodo R.A.U.
E’ un operatore esperto della Disciplina Bio-Naturale Reiki R.A.U.. Svolge con titolarità e autonomia professionale, nell’ambito delle proprie competenze, l’attività di operatore e formatore, diretta alla diffusione della Vibrazione energetica del Reiki Cosmico, finalizzata al benessere individuale e collettivo, nel rispetto delle linee guida del Metodo codificate dal fondatore, del codice etico e deontologico della categoria.
Oltre ad essere un operatore, Il Maestro Reiki R.A.U. insegna il “Metodo”, effettua particolari “attivazioni energetiche” che permettono di far fluire l’Energia Cosmica del Rei che si unifica all’Energia del Ki, in maniera equilibrata e costante non consentendo più l’assorbimento di energie alterate.
Le attivazioni energetiche, proprie del metodo Reiki, possono essere eseguite solo in presenza della persona che le riceve e sono da considerarsi un atto definitivo (riferite al metodo specifico).
Nello svolgere l’attività di operatore, il Maestro esegue trattamenti applicando specifiche sequenze codificate (atto diverso dalle attivazioni energetiche). Tali sequenze corrispondono a varie tipologie di trattamento. Opera appoggiando le mani con lieve contatto fisico (manuale) o senza contatto fisico (mentale) sui principali punti energetici (chakra) o su parti del corpo corrispondenti a ghiandole e organi. Tutte le attività relative al metodo vengono eseguite su persone vestite.
Il Maestro Reiki non svolge alcuna attività di tipo sanitario, non effettua diagnosi né utilizza farmaci e la propria attività professionale si esplica nella promozione del benessere, educando a stili di vita salubri, ad abitudini alimentari sane e a maggiore consapevolezza di comportamenti rispettosi dell’ambiente.

Iter Formativo
L’iter di formazione del Maestro Reiki R.A.U. prevede l’insegnamento di conoscenze sull’Energia Universale nelle sue varie forme, l’utilizzo corretto e consapevole delle tecniche finalizzate al riequilibrio energetico della persona trattata e del suo habitat e al recupero e mantenimento del benessere psicofisico utilizzando la Vibrazione dell’Energia Cosmica.
Particolare attenzione è rivolta alle “attivazioni energetiche”, la loro corretta esecuzione influisce sull’esito positivo dell’iter formativo del Maestro e sulla formazione dei futuri “Reikisti” e futuri Maestri R.A.U..
La formazione del Maestro Reiki R.A.U. è continua e sono previste sessioni annuali di aggiornamento professionale e verifica per la conferma dell’abilitazione/autorizzazione all’insegnamento del Metodo. La base minima, suddivisa in 6 livelli, è di 300 (trecento) ore e comprende i seguenti moduli:
• modulo base di 150 (centocinquanta) ore che comprende le attivazioni energetiche del 1° e 2° livello Reiki, la relativa formazione teorica specifica, alcuni modelli culturali e scientifici convenzionali, esercitazioni teorico/pratiche, stage formativi e praticantato;
• modulo professionalizzante di 150 (centocinquanta) ore che comprende le attivazioni dal 3° al 6° livello, la relativa formazione teorica specifica, la formazione teorico/pratica di autorizzazione all’insegnamento, esercitazioni teorico/pratiche, tirocinio con tutor.
All’iter formativo professionalizzante di Maestro Reiki R.A.U. 6° livello, si accede dopo aver frequentato il modulo Istruttore Reiki R.A.U. suddiviso in ulteriori tre livelli (corrispondenti al 3°,4°,5° livello Reiki R.A.U.), cui a sua volta si accede dopo aver acquisito il 1° e 2° livello Reiki R.A.U.. Questi corsi devono essere erogati necessariamente ad una distanza non inferiore ai trenta giorni l’uno dall’altro. Tale modulo di Istruttore comprende le attivazioni relative all’amplificazione energetica del 3°, 4° e 6° chakra, la relativa formazione teorica specifica, stage formativi e praticantato. In generale i tempi di formazione sono personalizzati e diluiti nel tempo a seconda delle esigenze soggettive. Ciò che acquista fondamentale importanza oltre alle competenze professionali è la crescita personale.

PIANO FORMATIVO DELLA DISCIPLINA

1) Area culturale …………………………………………………………………….. Monte ore minimo 30
2) Area personale …………………………………………………………………… Monte ore minimo 40
3) Area normativa …………………………………………………………………… Monte ore minimo 10
4) Area relazionale ………………………………………………………………….. Monte ore minimo 30
5) Area tecnica ……………………………………………………………….……… Monte ore minimo 90

Monte ore frontali* totale (di 60 minuti) minimo strutturato in modo vincolante                                    200
Monte ore discrezionali                                                                                                                          30
Per un totale ore frontali                                                                                                                    230

Tirocinio/ pratica guidata/stage ……………………………………………………………….………..……. 70
Monte ore totale omnicomprensivo …………………………………………………………………….. 300
Di cui massimo il 20% di formazione a distanza, ad esclusione dell’area tecnica.
*N.B. ore frontali sono le ore svolte con la conduzione diretta e/o comunque la supervisione diretta all’attività da parte del docente.

<– torna alla pagina Reiki