Pratica Metamorfica

Profilo dell’Operatore di Pratica Metamorfica

L’operatore professionale in DBN specializzato nella Pratica Metamorfica utilizza questa tecnica manuale per risvegliare il benessere e mantenere lo stato di vitalità della persona, attivandone la capacità di riequilibrio e sciogliendo i blocchi energetici risalenti al Periodo Prenatale.

La Pratica Metamorfica è una Disciplina Bio Naturale nata negli anni ’60 dall’ intuizione di Robert St. John, naturopata e riflessologo inglese.

Essa consiste in movimenti dolci e circolari (sfioramenti leggeri) effettuati su piedi, mani e testa, sui punti riflessi della colonna vertebrale che corrispondono anche ai punti riflessi dello schema prenatale.

 

Piano dell’Offerta Formativa

La formazione professionale dell’operatore in DBN specializzato in Pratica Metamorfica prevede l’acquisizione di competenze specifiche e trasversali con un monte ore pari a 300, comprensivo di stages formativi, tirocinio ed esercitazioni pratiche.

La formazione delle competenze specifiche dovrà tener presente le seguenti aree:

– AREA COMUNE: tale modulo è dedicato alla formazione teorica generale e di base dell’Operatore in DBN e comprende modelli culturali e scientifici convenzionali con materie comuni ai piani formativi delle altre discipline;

– TECNICA: padronanza della Pratica Metamorfica e perfetta manualità;

– CULTURALE: conoscenza e padronanza dei più diffusi modelli culturali utilizzabili nell’interpretazione e nell’esplicazione dei fenomeni caratteristici della disciplina;

– PERSONALE: conoscenza e capacità di gestione adeguate delle tecniche elementari di auto-gestione del proprio equilibrio psico-fisico;

– RELAZIONALE: conoscenza delle tecniche di comunicazione verbale e non verbale in relazione alle modalità da attuare con le diverse tipologie di soggetti fruitori del servizio.

 

 

PIANO FORMATIVO DELLA DISCIPLINA PER IL PRIMO LIVELLO

1) Area Culturale …………………………………………………………………………….. Monte ore minimo           28

2) Area Personale Relazionale ………………………………………………………. Monte ore minimo                72

3) Area Tecnica ……………………………………………………………………………….. Monte ore minimo            60

3) Area Normativa ……………………………………………………………………….. Monte ore minimo               10

____

Monte ore frontali* totale (di 60 minuti) minimo strutturato in modo vincolante                                170

Monte ore discrezionali                               30

____

Per un totale ore frontali                            200

 

4) Tirocinio, Pratica e Stage …………………………………………………………………………………………………… 50

5) Tesine, Valutazioni, Tesi ……………………………………………………………………………………………………..50

Monte ore totale omnicomprensivo …………………………………………………………………… 300

Di cui massimo il 20% di formazione a distanza, ad esclusione dell’area tecnica.

 

*N.B. ore frontali sono le ore svolte con la conduzione diretta e/o comunque la supervisione diretta all’attività da parte del docente.