Carissimi amici

Carissimi amici,

 

non è più tra noi Giuseppe Zanella, un collega che ricordo fin dalle mie prime riunioni relative alle DBN, in ogni sede nella quale di discutesse per diffondere e rafforzare i valori che ci accomunano.

Ho chiesto a Franco Sammaciccia, che ha avuto modo di conoscere Giuseppe prima e più di me, di scrivere qualche parola in memoria dell’uomo, del collega, dell’amico che a tutti noi mancherà.

 

Antonello Calabrese

 

Giuseppe Zanella è “andato Avanti”

Ci ha lasciato ieri per ricongiungersi a quello che lui amava chiamare Padre.

E’ andato via in silenzio,senza il clamore di certi addii con quello stile minimal e generoso al quale ci aveva abituati in tanti anni di collaborazione.

Uomo di  mille interessi ha operato in fraterna sintonia con tutti noi affinchè si avviasse in Italia ed all’estero un processo di normalizzazione di quelle Discipline,

che nate come Medicine alternative prima e come complementari poi,scelsero all’inizio degli anni duemila di costruire quella vasta area culturale che oggi e nota come

Area delle Discipline Bio Naturali. Un processo oramai ben avviato in molte Regioni, che ha visto la sua più piena attuazione in Regione Lombardia con la Legge 2/2005

ove è insediato ed attivo  il Comitato Tecnico Scientifico di cui Giuseppe è stato,con grande successo, il primo coordinatore della segreteria operativa.

Sono stati anni di lavoro intenso e se oggi queste Discipline (prima fra tutte il Reiki che gli era piu cara) hanno la dignità di lavoro professionale,molto lo dobbiamo anche a

questo Uomo sincero e leale che ci ha aiutato a scrivere prima e sostenere poi le Leggi Regionali già approvate e quelle che saranno operative a breve.

Non era Uomo di grandi parole Giuseppe, conosciuto ai più come “il Maestro”  Zanella,preferiva scrivere programmare,organizzare ed interveniva poco (verbalmente) nelle numerose riunioni

a cui partecipava e quando una sera,al termine della ennesima  tornata dai contorni anche abbastanza accesi,gli chiesi il perché del suo silenzio mi rispose: prego. Mentre voi discutete animatamente io prego che al fine si giunga ad una sintesi costruttiva nell’interesse e per il Bene di tutti.

Ed è quel che puntualmente,poi accadeva!

Grazie caro Giuseppe per ogni tuo Pensiero e Preghiera

Ci manchi già,ci mancherai di certo molto ma terremo sempre vivo il tuo ricordo ed i tuoi suggerimenti.

Ti sia lieve la Terra e Felice il Viaggio

Franco Sammaciccia

 

Rispondi